IN DIRITTURA D’ARRIVO CARRARA²: APRE IL 2 GIUGNO MARMOTEC_HUB_4.0

Alla nuova Marmotec, luogo di relazioni, esperienze, contaminazioni e innovazioni tecnologiche aderiscono oltre 50 aziende fra tecnologie e materiali: per loro incontri B2B con 250 buyer e progettisti esteri di altissimo livello e un fitto calendario di iniziative collaterali con focus su innovazione e formazione professionale.

Carrara, 24 maggio 2018

Raccogliendo la sfida di una rigenerazione della storica fiera di Carrara dedicata al lapideo (CarraraMarmotec), IMM ha studiato il nuovo format Carrara², costituito da White Carrara Downtown e da Marmotec_Hub_4.0 in programma dal 2 al 9 di giugno, partendo dallo spin off del 2017e rilanciando il concetto innovativo di Fiera Diffusa e che è stato inserito dal Comune di Carrara, insieme con altri, nel progetto presentato all’Unesco per ottenere il riconoscimento di “città creativa per l’artigianato”. 

Spiega il Presidente di IMM Fabio Felici: “Il progetto Carrara² nasce con l’intento di valorizzare le aziende del territorio che lavorano un materiale unico al mondo e che hanno sviluppato competenze e professionalità specifiche legate al mondo dell’estrazione, della trasformazione, della lavorazione e delle tecnologie; il nostro intento è quello di rispondere alle esigenze delle imprese che chiedono una diversa modalità di sostegno all’internazionalizzazione, alla promozione degli scambi commerciali e al marketing – e continua – Dobbiamo creare sinergie capaci di aprire la strada sia alla valorizzazione della produzione (intesa come filiera completa del settore e come eccellenza del Made in Italy), sia alla valorizzazione delle tipicità del territorio nel quale s’innesta il distretto toscano del marmo rendendolo appetibile dal punto di vista turistico, aspetto sul quale stiamo lavorando con l’iniziativa “White Carrara Downtown”.

Marmotec_Hub_4.0, recepisce il format tradizionale di Marmotec e lo aggiorna inserendo al suo interno dei focus sui temi caldi dell’innovazione tecnologica nel settore della pietra naturale come sostenibilità, sicurezza e automazione, robotica, tecniche digitali nel settore lapideo 4.0, strumenti di programmazione per lo sviluppo sostenibile dell’attività estrattiva. Tali tematiche sono anche i punti fondanti del piano strategico operativo del distretto tecnologico del marmo e delle pietre ornamentali di cui IMM è capofila e che ha lo scopo di favorire il trasferimento tecnologico e la crescita nel settore.

Marmotec_Hub_4.0 si terrà nel Padiglione  “C”:  dal 4 all’8 giugno le aziende incontreranno i numerosi buyer e architetti invitati da IMM per l’organizzazione degli incontri B2B e qui avranno luogo workshop, convegni e lectio magistralis di architetti internazionali. Le aziende di tecnologie e di lavorazione (intesa come marble engineering) incontreranno i buyer e gli operatori del settore al mattino, mentre al pomeriggio gli stessi operatori potranno visitare le loro aziende grazie al supporto logistico messo a disposizione da IMM con bus dedicati.

Non si tratta più di una fiera tradizionale con stand ed esposizione di prodotti, ma di un luogo di incontro professionale per lo sviluppo di opportunità commerciali, l’aggiornamento e lo sviluppo innovativo del settore lapideo. E’ un format  progettato specificatamente per le aziende di tecnologia e per le aziende di lavorazione (inteso come marble engineering), perché possano partecipare a un costo contenuto a un percorso mirato di internazionalizzazione e sviluppo di contatti business. E’ stato studiato, in particolare, per le aziende più piccole che non possono permettersi viaggi all’estero per promuovere le proprie competenze  e i propri prodotti. Grazie al supporto del Comune di Carrara sono presenti anche 16 aziende di lavorazione che esporranno quello che è il loro “know-how” nella “Piazza delle Lavorazioni e delle Innovazioni”, uno spazio dedicato all’esemplificazione del lavoro e della professionalità che il Territorio può vantare.

Attori principali di questo evento sono i delegati, ovvero i buyers e i progettisti delle numerose delegazioni provenienti da 36 paesi organizzate da IMM, per un totale di 250 operatori professionali di alto livello, equamente divisi fra interessati alle tecnologie e interessati ai materiali.  Gli operatori che incontreranno le aziende di tecnologia provengono da Brasile, Croazia, Egitto, India, Iran, India, Sudafrica, Russia, Vietnam, Myanmar, Tunisia, Turchia, Spagna, Arabia Saudita, Bielorussia, Pakistan.  Per i materiali sono in arrivo buyer e architetti da Arabia Saudita, Germania, Tailandia, Messico, Canada, Malesia, Russia, Svizzera, Indonesia, Regno Unito, Singapore, Belgio, USA, Emirati Arabi, Danimarca, Svezia, Danimarca, Finlandia, Irlanda. 

In questa delegazione sono inclusi ben 54 studi di architettura internazionali quali ad esempio Mario Bolivar Estudio de Arquitectura per il Messico, Habita Co. Ltd e All Zone Design  Co. Ltd per la Tailandia,  Aurasia Design per l’Indonesia, Sergey Estrin Architectural Studio per la Russia, Drew Mandel Architects per il Canada, Swaback e Vincere per gli USA, Ellis Williams Architects per la Germania, Harrods Ltd e Joanna Eade Architects per il Regno Unito, BSK e BAU per la Svezia, SET Architects per la Norvegia, Alinea per il Belgio, e molti altri ancora. A questo novero si aggiungono: 15 studi architettura italiani per l’Architects Educational Tour organizzato in collaborazione con Platform Architecture & Design e Camera di Commercio di Massa Carrara e 10 aziende di design italiane per il “Design Educational Tour” in collaborazione con ADI (Associazione Design Industriale)  

Partner di IMM per le attività di profilazione e matching domanda/offerta è Uplink col sistema “Like Event” già sperimentato con successo per vari eventi della Regione Toscana, quali il BuyWine, consente di lavorare con largo anticipo permettendo la “scelta giusta” sia ai buyer che alle aziende, che possono consultare su un portale dedicato i rispettivi profili. Agli incontrati già programmati si aggiungono le “live session” che danno la possibilità agli uni e agli altri di aggiungere appuntamenti, avendo quindi ulteriori occasioni di business.

Abbiamo fatto un lavoro certosino per portare sul territorio profili di buyer e studi di architettura qualitativamente alti – spiega Fabio Felici, Presidente di IMM – questo è stato possibile grazie anche al lavoro svolto in collaborazione con ICE-Agenzia Italia che ancora una volta ha creduto in IMM e ha iniziato a lavorare a questa ricerca a ottobre 2017. Le delegazioni ICE rappresentano il 50% del totale dei buyers, la restante parte è stata selezionata direttamente da IMM, che ha chiuso accordi importanti con alcuni Paesi di riferimento per il settore lapideo quali ad esempio Tunisia, Marocco, Turchia, Iran, USA, Messico, Gran Bretagna, Cina, Danimarca, Svezia e Spagna.”

Nel contesto del ricco calendario di iniziative collaterali anche due eventi di alto livello qualitativo dedicati all’architettura e studiati per far sì che Carrara torni al centro dell’attenzione internazionale: il primo,  “Dialoghi sull’Architettura”, il 5 giugno a Palazzo Binelli dalle ore 18.00, organizzato da Franchi Umberto Marmi con il coordinamento del media partner IQD, vedrà la partecipazione di Giancarlo Mazzanti per El Equipo Mazzanti (Colombia), dell’Arch. Alfonso Femia e dell’Arch. Renato Rizzi; il secondo “Carrara Archiday” il 9 giugno presso l’Accademia di Belle Arti dalle 9.30 è stato realizzato con il supporto della Camera di Commercio di Massa-Carrara in collaborazione con Platform e con  le aziende Franchi Umberto Marmi,  Il Fiorino, Marmi Carrara e Campolonghi e vedrà la presenza di Mario Botta (Svizzera) Sergei Tchoban (Russia) Odile Decq (Francia) Vincenzo Latina (Italia). Questo convegno, come altri, consente inoltre il riconoscimento di 4 CFP (crediti formativi professionali).  

Marmotec_Hub_4.0 è anche un punto di riferimento per la formazione professionale e per alcuni convegni dedicati all’economia circolare, all’innovazione, al riuso dei materiali di scarto di lavorazione e all’industria 4.0. Sono dunque molti e di grande interesse i convegni a calendario, – alcuni con riconoscimento di CFP –  che spaziano dalle tecniche di taglio e di posa alla sostenibilità nell’escavazione, dalla gestioni e riciclo degli scarti alle prove di laboratorio sui materiali, dalle lavorazioni della pietra sottile nei laminati ai processi di internazionalizzazione, fino alla presentazione del volume “Stone Sector 2018” la  pubblicazione annuale di analisi e rilevamento statistico del settore lapideo mondiale curata dall’Ufficio Studi e Ricerche di IMM. 

Segnaliamo fra i tanti il convegno MARMO 4.0 organizzato da IMM, Camera di Commercio di Massa-Carrara e patrocinato da Regione Toscana e Comune di Carrara; il convegno tratterà i temi delle nuove tecnologie applicate al marmo con interventi dedicati alla sicurezza in cava, ai sistemi di pagamento avanzati per favorire l’internazionalizzazione degli scambi e alle nuove tecnologie basate su sistemi blockchain.

Inoltre, nelle giornate del 5 e 6 giugno si terrà il workshop Marmotec Focus Innovation, evento F2B, B2B e R2B volto a favorire l’incontro tra aziende del settore lapideo sia per i materiali che per le tecnologie) Start-up, Innovation Company, mondo della ricerca e Finance Player, grazie al supporto di Intesa-Sanpaolo.

Sui  temi sempre più attuali di  eco-sostenibilità ed economia circolare il Comune di Carrara,  IMM e Apuana Corporate, insieme all’Ordine degli Architetti hanno organizzato il concorso di ideeWaste  is more” bandito per acquisire proposte di riutilizzo degli scarti di marmo generati dai processi produttivi dell’industria lapidea; al concorso hanno partecipato 40 professionisti, 5 dei quali saranno premiati il 7 giugno  nell’ambito di Marmotec_Hub_4.0, vedendo la realizzazione e commercializzazione del progetto di design da loro proposto. Il vincitore assoluto riceverà anche un premio monetario di 1000 euro.

Il progetto e nuovo format identificato da IMM con Carrara² viene portato avanti in stretta collaborazione anche con il Comune di Carrara in un ottica di costruzione di  comune virtuoso e  “smart” all’interno del quale vengano sviluppati: un distretto del design del marmo;  approcci eco-sostenibili nel settore lapideo che favoriscano la transizione di quest’ultimo verso una economia circolare e il lancio del percorso di costruzione di un marchio “Marmo di Carrara” al quale conferire valore attraverso un’opportuna attività di marketing e la messa a punto di un sistema di tracciabilità che certifichi la provenienza del materiale e l’autenticità dei materiali marchiati, coinvolgendo i soggetti che già hanno sviluppato percorsi analoghi quali Camera di Commercio e Confartigianato.

Ricordiamo che Carrara² è un evento declinato in Marmotec_Hub_4.0 e White Carrara Downtown di cui è disponibile il ricco programma di eventi consultando www.whitecarraradowntown.it e che verrà presentato alla stampa il 1° giugno alle ore 18.00 presso Palazzo Binelli.

——————

Carrara² è un evento di IMM Carrara Spa.

 

Partner istituzionali e supporter di Marmotec_Hub_4.0:  Regione Toscana, ICE Agenzia Italia, Comune di Carrara, CCIAA Massa-Carrara, ADI (Associazione Design Industriale)

Sponsor: Intesa-Sanpaolo

Si ringraziano le Aziende Franchi Umberto Marmi, Il Fiorino, Campolonghi e Marmi Carrara  per la collaborazione sullo sviluppo delle iniziative legate all’architettura.

 

Partner istituzionali e supporter di White Carrara Downtown:  Toscana Promozione Turistica,  Comune di Carrara, CCIAA Massa-Carrara, Fondazione Cassa di Risparmio  

Sponsor: Crédit Agricole Carispezia – Official Carrier Trenitalia

Sponsor tecnici: Flyciak, Coop. La Victor, Stark

 

————————–

 

IMM Carrara Spa

Ufficio Comunicazione, Promozione e Marketing

Responsabile Laura Malavolta

l.malavolta@carrarafiere.it