Il Sacro col Profano

della Pittrice Anna Paola Micheli Pellegrini

Dal 2 al 9 Giugno 2018

Dovessi passare dalla città di Carrara non perdere l'occasione di soffermarti a visitare al n 10 di Via S.Maria la mostra della pittrice Anna Paola Micheli Pellegrini.
La sua retrospettiva dal titolo. "Il Sacro col Profano", occupa gli anni dal 1970 al 1980 e mette a confronto due movimenti storici diversi:il tardo 300 e il 900. Anni caratterizzati da elementi comuni.Il sacro fa riferimento ad Ambrogio Lorenzetti ( attivo dal 1319 al 1348) maestro della scuola senese del 300 dallo stile a volte metafisico.Da qui la pittura senza ombra, dove solo una linea funzionale costruisce la volumetria della figura. Il 900  si ispira a Felice Casorati. L'artista piemontese introduce infatti un concetto d'arte per lo più' statico,senza dinamismo ,quasi geometrico. Pero' l'elemento  onirico e la poesia trovano la loro forma attraverso sfumature di colore e l' uso particolare delle ombre. 

Anche in AnnaPaola possiamo riscontrare il " realismo magico" che contraddistingue le composizioni casoratiane.
La pittrice si caratterizza per l' uso di una tecnica personale " china e acquarello su legno".
Anna Paola Micheli  Pellegtini nasce a Carrara dove frequenta il Liceo Artistico e successivamente l'Accademia di Pittura e di Scultura.Insegna dal  1973 al 1977 ,anatomia artistica e figura disegnata,al liceo Artistico di Genova, successivamente di Carrara. Apre nel 1996 una galleria d'arte con il suo compagno Paolo Tenerani. Questa mostra ha lo scopo di ricordare sia il compagno che il padre: Prof Valerio Micheli Pellegrini,  artista eclettico e poliedrico.
Le 100 opere eseguite nel decennio di attivita' dell'artista , verranno poi raccolte in un catalogo che ne permetterà la lettura integrale.